Il Laboratorio di Scrittura Creativa parte il 14 novembre

Il Laboratorio di Scrittura Creativa parte il 14 novembre

26 ottobre 2018 0 Di puntoacapo

Questo articolo è stato già letto 42 volte!

Laboratorio di scrittura creativa

Come si scrive un racconto

La narrativa breve nell’era dei social media.

 

Perché iscriversi a un corso di scrittura creativa

Ci sono diverse buone ragioni per partecipare a un laboratorio di scrittura creativa.

Da una ricerca semiseria, condotta tra giovani tra i 20 e i 35 anni, sono uscite almeno 5 motivazioni prevalenti, ve le elenco:

  1. L’inquietudine. Chi scrive spesso ha la consapevolezzalancinante, per dirla con parole del poeta portoghese Fernando Pessoa, che una vita sola non basta, non può bastare. E allora occorre inventarne altre mille, altre diecimila, con l’arma precisa della scrittura.
  2. Il C’è nella scrittura una smania innata e inappagata di peccare, di lasciarci andare ai nostri istinti più perversi. Utilizzare i personaggi dei nostri racconti per far fare loro quel che in realtà vorremmo fare noi.
  3. L’Esiste un “quasi delirio” che riguarda il poter decidere noi e solo noi quante e quali storie raccontare. C’è un pizzico di incertezza su comeraccontarle per dire esattamente quel che vogliamo dire (non abbiate paura: il comesi impara).
  4. La necessità.Urlare al mondo quel che sentiamo, la nostra idea di mondo, la nostra visione della vita, il quadro entro cui ci sentiamo uomini\donne, senza correre il rischio di essere etichettati, giudicati, non compresi.
  5. Il confronto. Gli scrittori, o aspiranti tali, sono spesso animali selvatici, solitari, schivi, almeno per quel che riguarda i loro scritti. Tendono a rinchiudersi entro prigioni dorate, da cui è così facile giudicare gli altri, senza mettersi in gioco mai. In un corso, la vera crescita avviene dal confronto\scontro col docente e coi compagni, dall’osservazione e dalla discussione delle nostre e delle altrui criticità. Si cresce per osmosi.

 

Obiettivi del corso

Chi si avvicina a un corso di scrittura creativa ha in mente una domanda sola, ma molto pericolosa: imparerò davvero a scrivere qualcosa di valido per la pubblicazione?

Nel corso degli anni che ho passato nel mondo della scrittura e dell’editoria, ho capito che la risposta è una: già sappiamo scrivere. Non fraintendetemi. Intendo genuinamente che, se abbiamo voglia di imparare a scrivere una storia, già abbiamo dentro tutti gli strumenti per farlo. Dobbiamo solo esercitarli con dedizione, dar loro sollievo, spazio, opportunità.

Attraverso questo corso di scrittura creativa, cercheremo di capire insieme quando una storia è adatta a diventare un racconto, quando potrebbe avere l’ampio respiro di un romanzo, quando sarebbe opportuno invece gettarla via. E lo faremo non soltanto parlando di teorie, scrittori, letture, ma scrivendo, utilizzando cioè l’atto della scrittura come strumento di indagine sulla scrittura stessa, fino a capire se la storia che abbiamo in mente funziona.

Capiremo da soli se il nostro amore per la scrittura è ricambiato!

Un laboratorio di scrittura altro non è che una fucina, all’interno della quale tentare di far emergere le nostre vocazione, le nostre potenzialità, le nostre idee nel modo più adatto a quel che la storia richiede. Cercheremo di trovare la vocecon la quale raccontare e raccontarci, proveremo a capire non soltanto il come, ma anche il perchédi un racconto, in modo da approcciarsi alla scrittura con una maggiore consapevolezza, al fine di trovare il nostrostile. Capiremo che molto del lavoro che c’è intorno a un testo avviene primadi scriverlo!

Scrivere una storia, infatti – tradurre l’idea che abbiamo in una storia – può inciampare in una voce non convincente, in un punto di vista banale, in uno stile sciatto. Questo corso si prefigge come obiettivo quello di fornire gli strumenti per riconoscere il modo migliore per raccontare quel che ci urge di raccontare, quel che ci preme nel petto.

Ogni partecipante concluderà il corso con la stesura di un racconto adatto alla pubblicazione. Tutti i racconti verranno inseriti in una raccolta che verrà pubblicata a corso finito con un editore comunicato in seguito.

 

A chi è rivolto

A chiunque abbia compiuto i 18 anni d’età e voglia mettersi alla prova con la stesura di un racconto breve.

Si tratta di un corso compatto ma completo, rivolto a chi cerca una storia da raccontare o ha già una storia in mente, o solo una frase, un frammento, un’idea, un personaggio e non sa come svilupparli. A chi ha tanta voglia di scrivere ma si arrovella davanti a un foglio bianco perché ha il timore di cominciare. A chi ha ultimato un testo e si chiede che valore editoriale abbia. A chi non ha mai pubblicato nulla, e non ha mai sottoposto a nessuno i suoi scritti, ma anche a chi scrive da molto tempo e vuole mettersi alla prova confrontandosi con altri scrittori.

Un corso di scrittura creativa non è mai veramente soltanto un corso, non ha mai soltanto un obiettivo concreto di scrittura. È un’esplorazione di sé con mani sapienti di artigiano verso stupori che non pensiamo di contenere.

 

Cosa si fa durante le lezioni, cosa si fa a casa

Il corso è composto da lezioni della durata di circa due ore.

Durante ogni lezione ci saranno diverse fasi.

Innanzitutto una fase teorica, durante la quale verranno esposte tecniche di scrittura e punti di vista attraverso l’opera di celebri scrittori classici e contemporanei. Si discuterà quindi di come imparare lentamente a padroneggiarle per poterle utilizzare nei nostri scritti. Si tratteranno gli aspetti generali dell’arte di raccontare e di farsi venire un’idea.

Leggeremo. Non solo libri, anche film, serie tv, e tutto quello che riguarda il raccontare una storia. Leggeremo con l’intento di snocciolare come una storia sta in piedi, la sua spina dorsale.

Scriveremo. Saranno esercizi leggeri di scrittura creativa da fare a casa e condividere in aula. Così da nutrircidel parere altrui, imparando dai nostri errori e da quelli degli altri.

 

Strutturazione e durata del corso

12 lezioni di due ore circa, una ogni tre settimane, divise in tre sezioni, così suddivise:

  • 3 lezioni dedicate a ciò che succede prima di scrivere.
  • 7 a ciò che succede durante.
  • 2 a ciò che succede dopo.

 

 

IL PROGRAMMA, provvisorio ma non troppo, della parte teorica è il seguente.

 

PRIMA DI SCRIVERE

Lezione 1 – Perché raccontare
Definizione della forma racconto. Il racconto nell’epoca contemporanea. Il racconto e i social network

 

Lezione 2 – Dove trovare una buona idea, dove scovare i personaggi
Le idee, come riconoscerle, come cercarle, come scartarle. Le esperienze personali come pozzo inesauribile. I personaggi, la chiave di volta della storia. Gli eroi e gli antieroi. La scelta dei nomi dei personaggi.

Lezione 3 – Il punto di vista, un nemico fatale
Chi racconta la storia? Il narratore, il primo protagonista. Come il punto di vista trasforma l’idea. Prima e terza persona.

MENTRE SI SCRIVE
Lezione 4 – L’incipit, ovvero la nostra foto profilo.

L’apparenza noninganna.

 

Lezione 5 – Le decisioni importanti

La struttura, i colpi di scena, i trampolini, i bunker, i biscottini.

 

Lezione 6 – Il clima narrativo.

Gli strumenti del narratore. Il ritmo e la punteggiatura. Il tempo delle storie.

Lezione 7 – Le descrizioni.
Imparare a fidarsi dei propri occhi (ma anche di tutti gli altri sensi).

Lezione 8 – Il dialogo
Ognuno ha la sua verità, ognuno ha la sua parola. Il movimento dei personaggi. Il monologo.

 

Lezione 9 – Le parole nei racconti
Lingua opaca e trasparente. La lunghezza dei racconti. La musicalità e il lessico.

 

Lezione 10 – Il finale
Come finisce un racconto. Il finale e il titolo. Rilettura “onesta” del racconto.

 

DOPO AVER SCRITTO

Lezione 11 – Editing e revisioni
La “regola” del 20%. Limature (tante) e aggiunte (poche).

Lezione 12 – L’editore

A chi far leggere i racconti finiti. Come proporli. Come capire quale editore può essere adatto a noi.

 

Le date (da confermare) delle lezioni saranno:

Inizio lezioni: 14 novembre 2018 e a seguire 5 dicembre, 19 dicembre, 9 gennaio, 30 gennaio, 20 febbraio, 13 marzo, 3 aprile, 17 aprile, 8 maggio, 22 maggio, 5 giugno.

Ogni lezione si terrà di mercoledì per almeno 2 ore, dalle 18,30 alle 20,30 e costerà 180,00€.

Il laboratorio prevede due tipologie di abbonamento:

  • Pagamento in due rate da 90,00€, una all’inizio del laboratorio e una alla settima lezione (13 marzo)
  • Pagamento intero anticipato a 160,00€ invece di 180,00€

Per info e prenotazioni: corsi@puntoacapo.info – 3928349631